Post blog

Navale

Come può BQR aiutare gli sviluppatori e il personale di manutenzione delle industrie navali a fare un prodotto più affidabile?

Con la crescente diffusione dell’elettronica nel trasporto navale, la necessità di componenti ad alta affidabilità è essenziale per garantire la corretta funzione dei sistemi.
BQR fornisce soluzioni per tre fasi primarie del ciclo di vita product’s dell’industria navale. Tutta la strada dalla fase di progettazione (calcolo dello stress e derating di componenti elettronici e meccanici) alla fase di affidabilità (individuazione dei guasti che un sistema ha come pure come rimediare ai guasti) e fino alla fase di servizio (ottimizzando le mansioni di manutenzione).

La fase di progettazione (fiXtress)

Lo strumento fiXtress ™ aiuterà l’industria navale a rilevare tutti gli errori di progettazione prima del layout del PCB, così come fornire raccomandazioni per derating i livelli di stress in vari componenti.

La fase di affidabilità (cura)

Questa suite di software aiuterà a identificare le modalità di guasto dei componenti o delle funzioni e l’effetto di essi sul comportamento del sistema. Inoltre, può aiutare a definire la ridondanza ottimale necessaria per il sistema per funzionare.
Lo strumento software di cura può aiutare a progettare un built in test (bit) per rilevare e isolare esattamente dove la causa del guasto si è verificato.
I moduli software rilevanti per questa industria includono:
MTBF previsione-tempo medio tra fallimenti
FMECA-effetti modalità fallimento e analisi criticità
RBD – diagramma blocchi di affidabilità
Ta – analisi della testabilità

La fase di manutenzione (apmOptimizer)

Normalmente i proprietari del bene vogliono la loro pianta navale per funzionare continuamente senza arresto. Interruzioni non pianificate causare una diminuzione delle prestazioni delle piante, ma sono inevitabili in quanto non vi è alcuna macchina che può funzionare in modo continuo senza fermarsi per la manutenzione. Il apmOptimizer’s aiuta a cambiare la politica delle piante da “manutenzione correttiva” a “manutenzione pianificata” in cui tutti gli arresti per la manutenzione sono previsti e programmati ad un tempo specifico, con l’obiettivo di minimizzare il tempo di manutenzione ad un minimo per aumentare le prestazioni. In altre parole, cambiare la politica da “Fix it when it Breaks” (stop Manufacturing) a “sostituirlo prima di fallire” (piano preventivo/manutenzione predittiva).
I moduli software rilevanti per questa industria includono:
LCC-costo ciclo di vita
PMO-ottimizzazione della manutenzione preventiva
Pio – ottimizzazione dell’ispezione predittiva
Strategia FRU (unità sostituibile sul campo)
S2A-risparmiando a disponibilità e magazzini posizioni
R2A-risorse per la disponibilità